Wednesday, 31 January, 2007

aloe vera

ancora non ho avuto esperienze lavorative, se non considero l'attività al seggio elettorale con relativa retribuzione, nonostante qst già credo che lavorare sia impegnativo, soprattutto se penso a lavori che richiedono creatività e fantiasia ogni g...
ora spiego..

sono giorni che rincoglionisco con la fotografia: ebbene, se in un lontano futuro dovessi diventare fotografa, mi si richiederebbe di fotografare sempre e comunque , mi si chiederebbe di scattare a comando quando la creatività è lampo di genio che passa, produce e se ne va...

se dovessi lavorare in una cucina di uno chef o diventare io stessa maestra gastronoma,che cosa cucinerei ai miei invitati se quel giorno ho le mie cose e non ho l'estro creativo di mettere in padella funghi e salsiccia?

credo allora che le suddette attività dovrei riporle e catalogarle come passioni e trovare un lavoro che, anche se routinario, possa permettermi momenti di depressione che non cagionino il fatturato dell'azienda o non intoppino l'attività...mmm,devo pensarci e devo studiare bene la mia attitude a certe mansioni che sono sì belle ma dequalificanti quando non si parte con il piede giusto o quando non si ha sempre la carica energica per affrontare la natura da fotografare o cucinare...

Tuesday, 30 January, 2007

Essay

continua la mia passione per la fotografia tra piante grasse ed effetti di quel magico programma che è photo-shop...anche il mio lato letteral-creativo perdura tanto da accettare l'invito di gidibao a pubblicare un essay sulla mia vita da blogger...è nata una creatura di cui vado fiera perchè mi fa sentire realizzata...

io ho provato, ideato, scritto ed inviato via mail: nulla di più semplice...quindi possono farlo tutti!

Monday, 29 January, 2007

voglio una pentax!!



oltre alla cucina (passione scoperta già da tempo) mi sono ritrovata amante della fotografia...d'autore o non, non saprei dire, anche perchè l'attenzione all'obiettivo l'ho raggiunta da pochi gg...però, so che la mia cyber shot mi sarà utile per qst primi passi nell'ambiente...non so nulla, ma per ora mi accontento della mia immaginazione per captare attimi fissi della mia vita e delle altrui...

Saturday, 27 January, 2007

giornata della memoria.

c'è chi non deve dimenticare e chi deve sapere...per conoscere si deve leggere lo strazio di milioni di uomini ridotti in animali privati della dignità da uomini egoisti che intendevano imporre il proprio IO annullando chi gli stava intorno giudicandolo oppressore...

bisogna capire e recepire, ricordare a tutte le altre generazioni lo strazio anche di uno solo di quei milioni di uomini perchè non possa più succedere...ho paura perchè ci sono menti perverse in giro, basti pensare a ragazzini che picchiano un ragazzo down, perchè ci sono menti che si sentono superiori e che in futuro potrebbero dare problemi...EDUCHIAMO al rispetto dell'altro.
ho paura ma i miei figli dovranno sapere tutto, leggere e documentarsi perchè la strage non si ripeta mai più.

"Meditate che questo è stato:
Vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa andando per via
Coricandovi alzandovi
Ripetetele ai vostri figli"

Primo Levi Se questo è un Uomo 1976

Friday, 26 January, 2007

India





sono almeno 15 post che non parlo dell'India...i tempi sono maturi per farlo anche perchè quella circe della Sonia può avvalorare i miei racconti con i suoi doc fotografici (moooolto belli)...

sono passati ben 5 mesi (quasi 6) da quando io, valeria (quella che si sposa) e veronica (quella che lavora in un magazine glamour-chic-d'élite) siamo tornate frastornate da quel sub-continente...di esperienze di vita, di racconti e aneddoti ne abbiamo a bizzeffe...abbiamo ancora molte fotografie che documentano l'esperienza vissuta da ciascuna per rincoglionire le poche persone che ancora non sanno del ns viaggio...

"l'India è una terra che ti lascia senza fiato" così avevamo letto prima di partire nei tanti libri che dovevano formare la ns mente al viaggio...vi è la coesistenza di paesaggi selvaggi e struggenti, colori accesi e profumi intensi...contrasti e contraddizioni che inizialmente ci hanno messo in imbarazzo tanta è la differenza con la ns cultura..mettere a confronto la ns civiltà con la loro è roba da povertà mentale perchè non ci sono termini di paragone...

l'India è stupore e rassegnazione: noi, dopo 20 gg ca, ci siamo rassegnate ad "i modi di fare" degli indiani, alle abitudini e consuetudini...non voglio ulteriormente angustiarvi con i miei racconti, solo mostrare altre foto che mi sono arrivate direttamente dalla Francia..sarà la mente a leggerci qls, io non dico più nulla.

Thursday, 25 January, 2007

dov'è la u??

ho spesso pensato che i miei genitori dovessero essere più attuali tecnologicamente parlando...oddio, il babbo è abbastanza high tech, basti pensare agli squilli che mi fa quando legge i miei sms (e a quelli che mi invia) o alle mail che manda per i suoi colloqui lavorativi...per non parlare dei programmi di calcolo: è un mago di Excel!
mamma, al contrario, sembra restia...ma non perchè non voglia stare al passo con i tempi, ma perchè sembra non voglia metterci mente: quando la metto alla prova per controllare il suo livello di cellularità, sembra voler respingere gli input che le invio tergiversando sulla grandezza (minima) dei tasti e la difficoltà di leggere sul display le funzioni...

io mi impegno, ma delle volte mi chiedo pure: se gli insegno tutto, non sarà che poi qst bontà mi si ritorce contro? non sia mai che, una volta imparate le funzioni base, me li ritrovo a spulciare la mia mail o a rispondere ai commenti dei mio blog..!!!

il mio indottrinamento deve essere quindi mirato alle sole e specifiche funzioni che possono aiutarli a stare a contatto con il mondo informatico/virtuale e con me, nel caso in cui mi trovassi fuori Italia e fossi costretta a ricorrere alla tecnologia per tenerli al corrente dei miei spostamenti...il periodo che sono stata in India gli ha fatto bene, che debba fare un altro viaggio, che so in Sud Africa, per metterli di nuovo alla prova???!

Tuesday, 23 January, 2007

come essere sposa alla moda

so benissimo che dovrei avere la testa impegnata in altri pensieri...so che dovrei preoccuparmi per la figlia illeggittima di massimo Ranieri che, non badando all'audience, ha presentata al pubblico del suo programma...so che Lapo è ancora fragile e dovrà lottare per non ricadere nel baratro...so che la pubblicità degli occhiali è solo un modo per tenersi impegnato e non pensare a ciò che è stato...so che la Bellucci e Scamarcio fanno la loro porca figura eroticamente insieme...e so anche che i funghi sono difficili da studiare (piggio ti sono vicina) e che le indiane sono per la maggior parte sexy...mi rendo anche conto che un GF zeppo di persone che hanno rapporti con i VIP non sa da fare ma IO in qst momento ho solo un pensiero in testa: il matrimonio di mia cugina..

ebbene sì, la mia cara cuginetta sta per varcare la soglia coniugale...sta, insomma, diciamo che entro la primavera del prossimo anno convolerà a nozze, ma l'euforia comincia a farsi sentire...
diciamo che ho già Vogue Sposa prenotato dal giornalaio...e diciamo anche che comincio a snobbare il pizzo per il tulle color avorio... ho letto che la haute couture sta rilanciando la gonna a palloncino, sofisticata e romantica, ma non credo che mia cugina si abbellirebbe di un pallone alle gambe..
la sposa quel giorno deve essere bellissima e guardatissima, ammiratissima e invidiatissima...niente cappelli a piume di struzzo dell'australia come la Parker Bowles ma prestigiose ed eleganti mise da donne di classe...ho letto che c'è un bouquet per ciascuna sposa: i fiori scelti possono suggerire molto su chi sei veramente...elegante con le rose, esuberante con le peonie, sognatrice con i lillà, riservata con l'azalea e spirituale con la ninfea...

ma,bando alle ciance, passiamo a noi: le invitate...VERO noi siamo tra quelle e, dovremo essere ammiccanti, sensuali, sofisticate e, perchè no, esotiche...eleganti, curate e particolari, perchè è il particolare che fa la differenza...penso che valeria ci vorrà pimpanti con qualche accessorio rosa se non potrà metterlo lei...faremo qst sacrifio...intanto io comincio a pensare a dove sistemare gli invitati/amici che verranno da lontano per assistere all'evento, a dire della sorella della sposa, epico...

qst matrmonio comincia già ad emozionarmi...sarà che io e valeria siamo coetanee...sarà che il ns rapporto si è andato consolidando da qualche anno a qst parte..sarà che le voglio un gran bene...sarà che siamo cugine di nono grado...

Monday, 22 January, 2007

il senso di ape per la campagna


va da sè che per un'ape andare in campagna vuol dire tornare all'ambiente naturale che le si confà...ed in effetti andare in campagna mi è sempre piaciuto soprattutto adesso, durante questo inverno caldo (presto non sarà più un ossimoro) che posso librarmi per l'aere bucolica andando ad impollinare...e ne ho viste di mie compagne che passavano di fiore in fiore...ed ho visto fiori e verde...ed erba america che non si decide a crescere ed ulivi che devono esser potati da uno che "ce sa fà", cioè uno esperto, specializzato che lo fa da anni ed anni e che si fa pagare 9 euro l'ora (minkia nemmeno le badanti!!)...

raccolta un pò di legna da ardere nel camino che sembra serva sempre meno se non per fare una bella "sargicciata" con braciole profumate al finocchietto paciu (selvatico)...di ritorno non posso che stiracchiarmi e poter benificiare dell'aria che ho respirata nel campo..mamma ha raccolto la cicoria ed io ho badato al falò di rami tagliati dal potino...

...poi arrivano gatti, poi si vede la strada sotterranea della talpa, si vedono spuntare i primi germogli di agli e cipolle, si raccolgono nell'orto i broccoletti e le carote...quando si torna via sale un pò di malinconia perchè si lascia la pace per la puzza di petrolio bruciato però la consapevolezza che ci si può tornare ogni qualvolta si voglia, mette di buon sperito anche il peggior pessimista...

idee telefoniche

...non so se mi faccia più schifo:

- guardare due amanti cornificanti che godono delle prime attrazioni pericolose alle prese con peripezie sessuali atipiche
- schiacciare i brufoli al mio ragazzo

due scelte alquanto ostiche se si pensa al perchè scegliere di farle...

Saturday, 20 January, 2007

consigli per i venditori

1) non dite mai ad una cliente, alla presentazione di un capo ," lo abbiam venduto tantissimo" così facendo si allontana ancor di più il cliente che spera nll'originalità/singolarità dell'abbigliamento.

2) fate apprezzamenti sul vestiario che indossa il cliente anche se esula dallo stile/target del negozio in cui lavorate: la fidelizzazione con il compratore viene prima di tutto, conquistandolo ci si può anche permettere di insistere nel qual caso fosse indeciso.

3) non esponete minuziosamente ogni capo presentato: il cliente si annoia e chiederà lui stesso di avere ulteriori informazioni nel caso decidesse di comprare.

4) non fate apprezzamenti sul fisico del cliente: i "non esperti" vengono subito sgamati!

5) il costo esoso di un oggetto/capo deve essere motivato/giustificato fino all'estremo...e soprattutto non si deve negare il rincaro che i negozianti applicano su ciascun prodotto.

6) fate pagare sia con carta di credito che cash: il cliente deve avere più opzioni tra cui scegliere.

7) rendersi pienamente disponibili al cliente: servire più di tre compratori contemporaneamente renderebbe la compravendita poco professionale e danneggerebbe il cliente che necessita di acquistare ma che demorde per scarsa attenzione del commesso.

se poi si mettessero a disposizione dei cioccolatini da offrire ai clienti, sarebbe cosa buona e giusta ...

Friday, 19 January, 2007

è raro

...svegliarsi bene la mattina...non che io mi svegli con la luna storta, ma mi capita molto raramente togliermi dal letto, calzare le pantofole e dirigermi verso l'angolo più assolato della casa per assorbire più calore possibile...i raggi del sole sembra abbiano effetti benefici: dalla superficie del sole, vengono emesse nello spazio, sotto forma di radiazioni, enormi quantità di energia....i raggi esercitano la loro azione sugli strati superficiali della cute, dove si trasformano in energia calorica...è come sentirsi respirati dalla natura.. come se ci si inglobasse nell'eco-sistema...episodi che dovrebbero presentarsi più spesso perchè preziosi ma che sembra siano atipici quando si propongono...
se poi ci si sveglia con il pensiero di raccogliere i punti conad per prendere lo sbuccia-papate mentre si fa l'amore con il proprio uomo, allora è fatta!


(volevo dire ai GRANDI, anzi a coloro che si reputano tali per età, che ciò che fanno non è sempre giusto e congruo al buon vivere...quindi non devono sentirsi nella ragione perchè più grandi di esperienze!)


buona giornata.

Thursday, 18 January, 2007

lo spazio dell'IO

forse il senso della vita sta proprio nello scoprire tutta la nostra potenzialità...le mancanze di amore e di rispetto bloccano questa scoperta e bloccano la vita...l'amore ed il rispetto invce sbloccano, permettono di maturare, di essere forti...ma l'amore non è mai attaccamento...non è un ingabbiare per tenersi le persone vicine semmai è un aiutarle ad esser libere..

Tuesday, 16 January, 2007

e dopo pranzo...

"Vorrei che fosse amore
amore quello vero
la cosa che io sento
e che mi fa pensare a te .."

Mina ha colto nel segno..inizia sempre così una soap..una di quelle fiction a puntate, interminabili e avvilenti...quelle sceneggiate che mettono alla prova i nervi degli attori e di chi le segue...quei drammi che le case produttrici di sapone finanziano con la speranza che il pubblico femminile lavi di più i propri panni e li stenda dopo averli candeggiati con prodotti delicati e economicamente sostanziosi...

tutto inizia con il ritorno di una vecchia fiamma, quella che si dice essere sempre stato il primo vero amore...in verità l'eroina ha nel frattempo cambiato vita, amato altri uomini senza pensare a quel primo amore, ha avuto dei figli e sposato un altro uomo...ma quando il maschio torna, il suo fascino mette in subbuglio l'eroina che fantastica sui gg andati e sui sentimenti che ancora la legano al maschio asssassino...nello stesso istante, l'altro maschio (quello cornificato) continua a vivere come se niente fosse con due bozze in testa, grattandosi di tanto in tanto, ignaro di tutto ciò sta succedendo a sua moglie...

intanto il protagonista bello, dannato e puttaniere, continua tessere la tela per la sua donna che ci casca come un sacco di patate (e non solo lei ma anche tutto il pubblico femminile che mentre stende il bucato sogna ad occhi aperti)...vicissitudini fanno in modo che i due, ormai cresciutelli, se ne infischino delle responsabilità che l'età gli ha portato e si bacino nella cascina di famiglia tra paglia e puzza di pecore...tutte sembra filare liscio quando la natura del mascio selvaggio si risveglia e manda in frantumi le speranze della donna cogliona, andando a letto con una biondona svedese (fallo stupido!)...

nel frattempo una donna di mezza età è ricattata da un'altra donna diabolica che, a distanza di 20 anni, ha ancora il suo numero di cellulare...ammesso che 20 anni fa ci fossero già i cellulari, perchè non cambia numero? operatore? nazione? continente?

poi c'è quella che lotta tra la vita e la morte, ma non muore mai, anzi continua a dominare le passioni di quelli che stanno meglio di lei...poi c'è quello che deve fare i conti con il suo passato, quello che sbagliato ed ha involontariamente uccisa una persona (il c.d. caso di coscienza sporca)...poi quella che deve fare i conti con una società razzista che non le fa vivere bene un rapporto con un uomo di colore nero...

fatto è, che oggi ho visto una puntata di Incantesimo.. ih ih ih ih ih ih ...
crescere è proprio fatica!

so cliente e voglio il trattamento...

anche uno stupido può fare al caso tuo quando non si ha nulla da scrivere... perciò ottempero al mio dovere di blogger e mi lascio all'allegra trascrizione di parole messe insieme da una rilegatura a filo di ottima manifattura:


meme numero uno:

vai a pagina 123 del libro più vicino a te
salta le prime 5 righe e trascrivi le seguenti 3:


"..bisogna comprendere che questo genere di tour de force piaceva a monsieur Bertin,

gli era assolutamente congeniale, e questo è facilmente
spiegabile: la volontà e l'applicazione erano proprio le sue armi..."
tratto da I Barbari di Alessandro Baricco

noto con piacere che l'autore del regalo, ha gentilmente lasciato una serie di dediche a mio piacimento onde accompagnarmi nella lettura del libro...ed ecco che a pagina 123 un'altra postilla all'angolo mi fa capire che comincia a conoscermi bene..



meme numero due:
5 cose che non sai di me...anto, ma tu sai tutto???!!

1) è raro che riesca a leggere un libro in un mese...se mi piacciono me li divoro, se non mi piacciono li inizio e li lascio alla polvere...alcuni però hanno la fortuna di poter esser rispescati in tempi migliori.

2) tanti amano fare collezioni svariate su francobolli, lettere, cartoline e segnalibri...a me piace fare la collezione di mutande, ma non quelle normali, ma le culotte...ne vorrei colorate, bianche e triangolini, elasticizzate e reggenti, striate e zebrate...ma non color carne!

3) ho incontrato l'amore tra i blog e credo che sarà vita dura (per lui intendo) stare dietro ai miei perfezionismi, ma giuro che non lo faccio apposta..!

4) una cosa è sfuggita non essendo io una food blogger: non mi piace la pasta condita con del semplice sugo di pomodoro rosso...

5) vorrei avviare due attività: un negozio di Ethic e lavorare in una cucina accanto ad uno chef...

detto, promesso e fatto...
passo la palle a chiunque passi per qst blog.

Friday, 12 January, 2007

..ehmmm...

..."il sesso migliora il rapporto di coppia del 5%
se non c'è lo peggiora del 95% "...

(l'ho sentito alla tele)

Wednesday, 10 January, 2007

il MEME di ape

ognuno di noi ha un cavallo di battaglia in cucina...si va dagli appetizer, alle torte salate, alle crostate con marmellata della casa, ai manicaretti alle lasagne...c'è poi chi si diverte a creare salse ed accostamenti...c'è chi si diletta nella preparazione di liquori dalle ottime essenze o frutta di stagione...specializzazioni in carne o pesce, per me pari sono, l'importante è sbrinare la mente qnd si sta sopra i fornelli..

io spazio e decido di testa mia, senza seguire manuali, solo guardando e ipotizzando le istruzioni delle foto dei libri di cucina...in verità mia madre mi ha sempre insegnato a fare di testa mia, a seguire la ricetta, ma badando al mio istinto e alla mia passione per questo o quell'altro sapore...

detto qst e tante altre cose, propongo una sorta di MEME culinario sulla ricetta che più allieta e concila la ns fantasia...quella ricetta atrraverso cui sbizzarriamo la ns fantasia e che maltrattiamo farcendola di ingredienti che a parer ns sono migliori dei suggerimenti dei cuochi più esperti...
così dicendo intendo ricette che più spesso facciamo ai nostri mariti, ai nostri bambini...trattasi sì pure di brodetto di cernia o penne all'arrabbiata...di liquori anzichè crostate, pie di pere o salse da abbinare al lesso...

la mia ricetta, quella in cui mi reputo veramente esperta (ecco che la mia presunzione esce fuori) sono le POLPETTE...ebbene sì, semplice carne trita mista condita di aromi dell'orto e spezie, ricoperte da un sottile strato di pangrattato che le dorerà al forno...

le mie le creo così (attenzione: i miei ingredienti sono solo nominativi, quindi niente quantità e tempi di cottura):
- carne trita mista (meglio se c'è anche una salsiccia di prosciutto)
- pane raffermo lasciato ad ammollare nel latte
- aglio
- paprika
- pepe nero
- coriandolo
- cannella
- noce moscata
- mentuccia o persa o maggiorana
- parmiggiano reggiano grattato
- sale
- uovo
- pangrattato

preparazione: unire tutti gli ingredienti, mantecare a lungo affinchè si amalgamino bene bene, formare delle palline della grandezza che si preferisce, passarle nel pangrattato ed infornare...

escon fuori aromatiche e profumate..
sono buone con dell'insalatina fresca mista
oppure da abbinare al cous cous di verdure (in qst caso si dovrebbero cuocere in padella con della conserva di pomodoro ed una base di cipolle)
oppure come aperitivo per un party: fatte di piccolo taglio, sono sfiziose da mangiare con lo stecchino

e poi nelle polpette ci si può mettere di tutto: si posson fare anche con gli avanzi di bollito del g prima, ci si può aggiungere mortadella a cubetti o anche formaggio o della cicoria o degli spinaci...

fate vobis...

Tuesday, 9 January, 2007

una vita low cost

D: come poter vivere con 1000eu al mese?
R: la risposta non è di facile e presta soluzione...l'ideale sarebbe non uscire di casa per non cadere in facili tentazioni ed avere il metabolismo lento così da mangiare solo due v. al dì e risparmiare su snack che ingrassano...

il risparmio è la prima cosa: anche se la cassa non ha tasche ( il che suggerisce di spendere nel passare degli anni) la maggior parte degli investitori si si è mossa verso il mattone...il caro vecchio mattone sembra sempre aver avuta la preminenza qnd si tratta di investire...in periodi di magra qual mattone potrebbe esserci di aiuto...

la consapevolezza che nessuno ci regala nulla è la seconda: il papà manager mi ha ,sin da piccola, insegnato che fidarsi dei cioccolatini è bene, ma bisogna prima accertarsi che siano realmente rispieni...

non affrettarsi/confidare nelle spese "acchiappa clienti": i veri affari non esistono..esistono solo persone che vogliono fare affari con i ns soldi...credo che neanche un addetto dell'alta finanza (ammesso che vada a fare la spesa ) rimanga incolume da tanta disgraziata economia di mercato...

ovviare a spese superflue su bollettini postali, domiciliazione delle tasse che riguardano la casa, addebiti di spese per invio certificati e similia...

non avere il fidanzato/a fashion: se così fosse, sarebbero cavoli...il regalo per il compleanno, per il mesiversario, per la ricorrenza del primo bacio o l'annuncio di fidanzamento...

cucinare frutta e verdura di stagione...meglio se del proprio orticello della villa in campagna, ma capisco che quello che vive con 1000 eu, la villa in campagna la venderebbe...

niente alcolici, nè aperitivi e spuntini vari con il capo, soprattutto se sei un neo-assunto: il capo pretenderà da noi il pagamento degli stessi...

conservare e leggere con attenzione tutti i volantini pubblicitari che ci arrivano in buca della posta ed usufruire degli sconti...so che non la sopportiamo più, ma ci stressiamo per carta che potrebbe risultare utile alle ns tasche..

smettere di fumare...

fare colazione a casa e combattere la noia, appena alzati, di scaldare il altte e preparare la caffettiera...

non compare libri che si vantano di dare consigli su come spendere meno, acquistando 20 eu di libro..

Monday, 8 January, 2007

mi è stato detto...

che sono "arrogantemente presuntuosa" cioè arrogante e presuntuosa (presumo)...e allora voglio mostrare come tale alessandra abbia la sua parte di ragione:

sono ironica come nessuno mai..
sono sensibile come non è chiunque
sono più stupida di juri
so cucinare meglio di gourmet
sono più siciliana di lalla
so fare la gruviera più buona di tutta la Svizzera
le mie foto fanno un baffo a quelle dell' Astigmatico, del signor P. e di Fiordizucca.
la coppia di cui faccio parte, sembra sentirsi coppia più di flo&ste
di sicuro saprei fare la mamma meglio di graziella
si vede che so lavorare su un foglio web meglio di tulip
ale lavorerà anche al Piccolo, ma IO ho lavorato al teatro dell' Opera di Roma
le tastinate di chicco sono ben poco rispetto a quelle di ape
se saint andres è affamato di motori, io lo sono di più
la mia Liuba è di gran lunga più bella di Zora
federico rampini non potrebbe sforzarsi di più nel fare il suo lavoro di corrispondente?
kjaretta è andata in Brasile, ma IO sono stata in India!!
gab è un factotum, ma potrebbe essere solo il mio garzone a mio confronto
sono più fortunata di trinaky: almeno per il mio compleanno ho ricevuta una macchina nuova!
il mio anno sarà migliore di quello di maddalù
bhè, che dire di Mr che lavora alla GayTv??!!
di certo non posso essere una fan di madonna come emanuele..
zion lavora?? ed io che dovrei dire tutto il g davanti a qst pc??!
i miei occhi neri sono più celesti di quelli di piggio...
la canzone del cuore di soundbite è una colnna sonora di un cartone animato (e non dico altro)...la mia è la più bella di aretha !!?
gli stuzzichini di uovosodo so farli anche io e, soprattutto, meglio!
e poi: rutger è stonato...
ho più tempo libero di zellon
il mio orso è più docile di quello di astralla (che tra l'altro oggi compie gli anni)
sara, i tortelli della mia nonnina, sono i migliori di tutta la Romagna!
il mio cappello da chef è più alto di quello di berso

e poi, nella precedente vita ero una ballerina o una cantante o un'attrice...o una collezionista di insetti del sud dell'India...SONO PROPRIO PRESUNTUOSA!!

Sunday, 7 January, 2007

photo-blog

sono una ragazza molto sensibile...
sensibile al tatto e al palato...
mi emoziono leggendo una poesia o guardando delle foto di ricordi lontani...
verso lacrime per uno stornello e mi illumino per un bacio sulla fronte...

sono un pò di gg che avevo in mente di scrivere qualcosa su alcuni photo-blog di personaggi noti al pubblico della rete...si tratta di blog che espongono la realtà vista dagli occhi attenti e colorati di tre menti sensibili...si tratta di rappresentazioni della quaotidianità toccata da attente lenti Schneider...si tratta della cattura di luci ed ombre che mi hanno destata dalla solita foto al duomo della parrocchia per percepire il sorriso del bimbo alla prima comunione...

voglio fare dei nomi perchè se lo meritano e perchè mi piace condividere le emozioni con gli altri...nessuno piangerà come me vedendo il tramonto o un ramo di cristallo swarovski, ma sono certa che ci si può appassionare soprattutto sfogliando un album di un 25simo di matrimonio...

astigmatic

fiore

il signor panza

a me piacciono...mi piace commentarli e contemplarli...a volte scruto solo, come se mi bastasse la luce che trapela dalla digitale...

Saturday, 6 January, 2007

DO RE MI FA SOL LA SI DOOOO...

non riesco a trovare una canzone per dettagliare come sto ora...
confusa, non sconvolta...
stordita, non spaesata...
disattenta, non distratta...
in attesa, non angosciata...
assonnata, non stanca...

esistono note che possano colmare il mio senso di vaga pienezza?

Thursday, 4 January, 2007

cosa è meglio?

Se si spargesse la voce
che leggere è una masturbazione intellettuale,
forse i ragazzi leggerebbero di più.

(Anonimo)


non sapevo se parlare della masturbazione o della conoscenza...fatto è che proferirne parola in un'unica frase mette meno in imbarazzo donne e bambini...
la prima non è una malattia...la seconda fa diventare la salute cagionevole, arreca stress e alienazione dagli altri (sappiamo cosa è sucesso a Leopardi!!)...

entrambe fanno riferimento alla esperienza: la prima quella interna, favorisce l'esplorazione del proprio corpo e delle proprie sensazioni..la seconda ci mette in contatto con la realtà esterna, con gli angoli della quotidianità che dobbiamo conoscere per affrontare il futuro prossimo...

non saprei dire quale delle due sia migliore...a detta di psicologi, la prima sembra avere effetto calmante e gratificante..però anche la lettura di un buon libro davanti al camino è appagante, ti rende pieno e soddisfatto..

fate vobis.

Tuesday, 2 January, 2007

Vero ha ragione...

Quando ti metterai in viaggio per Itaca
devi augurarti che la strada sia lunga,
fertile in avventure e in esperienze.
I Lestrigoni e i Ciclopi
o la furia di Nettuno non temere,
non sara` questo il genere di incontri
se il pensiero resta alto e un sentimento
fermo guida il tuo spirito e il tuo corpo.
In Ciclopi e Lestrigoni, no certo,
ne' nell'irato Nettuno incapperai
se non li porti dentro
se l'anima non te li mette contro.

Devi augurarti che la strada sia lunga.
Che i mattini d'estate siano tanti
quando nei porti - finalmente e con che gioia -
toccherai terra tu per la prima volta:
negli empori fenici indugia e acquista
madreperle coralli ebano e ambre
tutta merce fina, anche profumi
penetranti d'ogni sorta; piu' profumi inebrianti che puoi,
va in molte citta` egizie
impara una quantità di cose dai dotti.

Sempre devi avere in mente Itaca -
raggiungerla sia il pensiero costante.
Soprattutto, non affrettare il viaggio;
fa che duri a lungo, per anni, e che da vecchio
metta piede sull'isola, tu, ricco
dei tesori accumulati per strada
senza aspettarti ricchezze da Itaca.
Itaca ti ha dato il bel viaggio,
senza di lei mai ti saresti messo
sulla strada: che cos'altro ti aspetti?

E se la trovi povera, non per questo Itaca ti avrà deluso.
Fatto ormai savio, con tutta la tua esperienza addosso
gia` tu avrai capito cio` che Itaca vuole significare.

Kostantin Kavafis