Thursday 20 September 2007

un americano a narni

...dopo 14 anni,UNCLE John è qui!
eh sì,perchè anche io ho Lo Zio d'America (che poi sarebbe from United States)...
è partito lo scorso 12 settembre e da quel giorno ha viaggiato la penisola approdando a Milano, Saronno, Porto San Giorgio, Pescara,Mmontalto e poi Narni,come ultima tappa...
passerà due gg con noi e poi via di nuovo a casa sua..

è bello che a distanza di un secolo, i ns rapporti parentali siano rimasti quasi intatti....il mio bis zio (1890 ) andò negli stati uniti a cercare fortuna e la trovò...ci rimase, fece un figlio ed altri ne ereditò dalla moglie vedova...
Con gli zii siamo rimasti in contatto, tanto che appena si fanno un "gruzzoletto", partono per venirci a trovare..

racconterò dell'altro, perchè lo zio è del paese di bush e perchè abbiamo 14 anni da colmare con chiacchiere e idee per il futuro...e chissà che a maggio non vada negli stati uniti..??!!

18 comments:

titty said...

bello...se hai bisogno che qualcuno ti accompagni sono pronta..:-) !!!come fai in 2 giorni a colmare 14 anni troppo pochi..!!

La Francese said...

woww
che bello ci racconti tutto tutto tutto di quello che ti racconta lo zio d'america vero?
...e io che ho solo zie umbre!?

baci

ape said...

titty: riuscirò a farmi raccontare tutto, a costo di star sveglia la notte.

la francese: se è per questo hai anche una conoscenza in Umbria (che "sarebbi" me)..

terrò informata la rete di questa visita.

Piggio said...

Ma il tuo antiamericanismo è passato all arrivo di questo parente italoyankee?
E perchè non vai su marte o sulla vicina luna?
Magari hai un parente anche li.

ape said...

bhè, se si è anti-americani non vuol dire che non bisogna mantenere rapporti con americani..
la politica ed i legami sono su due piani diversi...pensa a Guzzanti e figli!

Sara said...

oooooooo
e gli chiederesti come hanno preso Sicko????
uao!
provo un po' d'invidia....
perchè ieri sera ho deciso che non andrò mai negli States.

pOpale said...

Se vai negli USA fai un assicurazione medica come i canadesi di Sicko ;)

ape said...

sara: mai dire mai...anche se non condividiamo parte della loro gestione, non significa che non posssiamo apprezzare laghi e cascate,città e musica jazz di new orleans.

popale: ci penserò in tempo!

Sara said...

Ecco appunto questo: avrei il terrore di farmi male in quel paese. Quello che viene fuori dal film non è solo che l'assicurazione costa troppo...... più che altro sembra che non basti mai.
Arriva a convenire pagarsi un volo privato per l'italia.
Ieri per l'appunto ho visto sicko quindi ecco eviterei volentieri... però in effetti non so.
Certo a sentire delle 85000 sterline del medico generico in inghilterra......non che voglia fare questo mestiere per i soldi...
ma vuoi mettere vedersi aumentare lo stipendio perchè
A) si negano delle cure anche indispensabili per la vita
B) si fa spendere meno al SSN in quanto a medicine
C) si ottengono risultati sui malati, per es. risultati preventivi per alcune importanti patologie
?????

NB: A- USA B- Itali C- Inghilterra

Il mestiere medico contiene anche un giuramento che in quel sistema viene fondamentalmente disatteso.

Che dire?? certo è che sto ripensando molto all'idea del master tanto ambito negli Stati Uniti. La curiosità non è sufficiente, la loro preparazione in fatto di tecnologie avanzate nemmeno: il senso del sociale e della democrazia così come intesa da Tony Benn (laburista inglese intervistato nel film di Moore. per me la perla del film) è molto più importante per me.

Comunque sto digerendo ben bene il film. Poi ne scriverò!

Ciao Ape!
Sara

ape said...

sara,il fatto di voler fare formazone negli stati uniti, non vuol dre contribuire alla loro attività federale...e poi, essendo una confederazione, non tutti gli stati saranno regolamentati con le stesse leggi su sanità e tecnologie.

i doc sono anti-politici, perchè come il signor vaffa, non elaborano strategie e resoconti su base di dati.

non ho visto il doc quindi queste sono solo mie riflessioni.

AndreA said...

se anche solo esiste una minima possibilità di poter andare negli USA, coglila al volo...ti assicuro che non te ne pentirai...
Un bacio e buona serata!! :-)

Ale said...

Bello!! Non sai quanto ti invidio :D
Sono stata negli Stati Uniti una volta sola, ma se potessi farei le valigie e ci ritornerei immediatamente :D

Buona giornata

Ale

astralla said...

Ma dai! BELLO! Lo zio d'america!!!
I miei famigliari sono tutti, ma proprio tutti della mia zona...niente america purtroppo! :(

Lo Zingaro said...

Apeeee!! Ti si è ingrigito il blog!! Che è successo?!

Piggio said...

gle l'ho infettato io

ape said...

andrea: essiste, sì che esiste...vicino al paese dove abita lo zio, c'è un ristorante gestito da una famiglia con il mio stesso cognome...che ne dici, vado a fare la cuoca?

ale: non lo sapevo! racconta cara...

astralla: i parenti in america sono di lontana parentela, ma a me piace mantenere i rapporti..soprattutto perchè mi danno la possibilità di viaggiare.

lo zingaro: grigetto sì, prima di trovare un teplate che posso piacermi..

piggio:nooooo, cosa mi hai fatto?

Ale said...

Beh sono stata a San Francisco un mese 3 anni fa per un corso d'inglese.
Mi sono innamorata dei californiani =)
Sono sempre sorridenti, gentilie poi lì è tutto grande, è una realtà completamente diversa dalla nostra.
Se ne hai l'occasione parti, ne vale davvero la pena :D

ape said...

ah sì???? che wow di vacanza...non è l'aggettivo giusto, ma per ora solo questo mi viene!!