Saturday 3 February 2007

aboliamolo

credo che dovremmo dedicarci a sport meno pericolosi, perchè il calcio sta diventando un'attività illecita a scopo di lucro per avidi personaggi sull'onda.
non so se ci possa essere sport meno fruttifero, ma fatto è che dedicarsi alla visione di cricket e boowling forse farebbe minor danno sulle menti invasate di ultras che lanciano ordigni mortali...
l'uomo sta facendo uso improprio della sua razionalità, la sua stupidità danneggia e fa male...

18 comments:

lalla said...

concordo....
in italia ci sono talmente tanti sport sani e meravigliosi che vengono messi in secondo piano dal mondo frustrato e lercio del calcio ... mi sa che è ora di cabiare per i bene attuale e futuro della gente...!

e finalmente un sabato/domenica/ lunedi senza partite moviole litigi ecc ecc

Kja said...

Sfondi una porta aperta, davvero. Con il calcio vedo persone intelligenti e sensibili trasformarsi in veri e propri mostri. Non lo sopporto.

Saint Andres said...

È una delle cose che più amo e odio allo stesso tempo. Amo giocare a calcetto con i miei migliori amici, ma odio guardarlo in tv, odio vedere la situazione italiana come è messa, odio vedere come siamo caduti in basso e come hanno rovinato uno sport bellissimo.
Saranno anni ormai che non seguo più le vicende del calcio in tv, e ne sono contento.

topozozo said...

Concordo in pieno, ma sono piuttosto disilluso sulla piega che prenderanno gli eventi. Basterà che passi un po' di tempo, che qualche squadretta vinca una coppetta, che un certo giocatore sputacchi come un lama, dia testate come un ariete o cambi maglia a campionato in corso, e tutto tornerà come prima.
Proprio ieri sera ho scritto un post a caldo su quanto successo...

Soundbite said...

Quando ho saputo la notizia, non ci volevo credere. Non riesco a dire molto altro. Che schifo.

ape said...

sono felice di leggere che concordate con la mia tesi: basterà far passare un pò di tempo e si tornerà a speculare su un gioco che ha perso di efficienza e bellezza.

Duss said...

Approvo in pieno!
Io direi di eligere a sport nazionale lo sputo del nocciolo di pesca, almeno il pericolo è limitato!

x_pIOVE said...

cincordo pienamente...

ma avete mai pensato che 2 che giocan a cricket o bowling, nel momento in cui gli si giran:

1 - una mazza da cricket in testa
2 - una quarantina di palle da cricket in gola
3 - una palla da bowling in fronte
4 - un birillo nel ...

eh eh :) cmq e'vero... le tifoserie molto spesso fanno vermente schifo... vanno li solo per far a botte, distruggere gli stadi, per far veramente male alle altre tifoserie o metter sottosopra le citta'degli avversari...

ape said...

Duss: pensa però qnt potenza si può dare ad un nocciolo..

x_piove: io farei giocare a porte chiuse.
in qst caso sono stati proprio la squadra ospitante ad organizzare bande teppiste per "andare contro il nemico numero uno: le forze dell'ordine".

io mi chiedo: se lo sport è divertimento, non ci vogliono poi tanti soldi per fr girare una palla...ed invece soldi, scambi e mazzette: lerci borghesi di uno sport che è diventato trash, foschia ed ombra di attività losche di cosche.

si tratta di sciogliere le corporazioni che si sono create.

miss piperita said...

Uno schifo, ed è perfino successo nella mia città!

Piggio said...

A me il calcio non piace molto come sport, ce ne sono di più semplici e più belli sia da giocare che da veder giocare, ma andrò contro a tutti quelli che ne sono appassionati.
Però
è profondamente ingiusto dover abolire uno sport per colpa di questi mostri. Negli stadi è bello far casino baldoria ubriacarsi e lanciare monetine all'arbitro, però ci sono dei limiti che si dimenticano.
Lo sport non centra nulla.
è la passione che non sa essere veicolata dai tifosi.
Non ti credere pi che il cricket sia meno violento, tutti gli sport da "stadio" lo sono, perchè la platea è relativamente libera.
Il bowling seppur estremamente americano è più tranquillo, e li se spacchi qualcosa lo paghi e caro.
Mi spiace per il tipo, lo sono venuto a sapere solo ora.

Gaia said...

Il fatto è che ormai a parte il calcio si può parlare di qualsiasi sport allo stesso modo, perchè gli ultras non sono tanto sostenirori della propria squadro quanto oppositori della curva che sta dall'altra parte del palazzetto, o stadio!
I cori, gli striscioni, non sono tanto di supporto, quanto per una sorta di competizione con quelli che stanno di "là"...
almeno questo è quanto ho visto e capito dalle mie partecipazioni al Forum a vedere qualche partita di basket, sinceramente pensavoa d un sano tifo a sostegno della squadra e invece la partita quasi poteva non esistere che tanto il coro c'era comunuqe ma rivolto agli altri tifosi...
e poi nei casi limite ci sia spetta fuori...e le trasferte si fanno quasi solo con l'intento di attacco/difesa, infatti non è che tra gli ultras ci vadano cmq tutti, dipende dalla città, dipende dall'altra tifoseria...

ape said...

ragazzi, ho citato gli altri sport perchè non essendo molto conosciuti credevo avessero tifoserie e pubblico meno dannato...
la cosa spiazzante della storia è che la parecchi degli arrestati sono minorenni che sono cresciuti con il motto "poliziotto cornuto".

flo said...

e' da molto tempo che io sono letteralemnte allibita...piu' o meno dal giorno in cui, anni fa, ho scoperto quanti sono i soldi che girano attorno al calcio . quanti sono i milioni che ciascun giocatore prende SOLO PER TIRARE UN CALCIO ad un pallone....e questo mi fa schifo, scusate. cosi' come mi fa schifo tutto cio' che permette di prendere tutti sti soldi per non fare assolutamente nulla ( vedi spettacolo &co...) ... e quando accadono ste cose ( che relativamente secondo me sono legate al gioco del calcio ma piuttoto ad una grave insanita' mentale di troppe persone fanatiche, matte o come volete chiamarle!) mi vengono i brividi....

Jazzer said...

Da tempo il calcio in Italia non è più uno sport, ma uno strano connubio tra business e mafia (quella più pericolosa, ovvero quella che ha un altro nome).
2 settimane, 1 mese e tutto sarà come prima... non fosse per un orfano e una vedova in più.

musicomane said...

No..il cricket no...lo vedo qui in Australia ed è di una noia mortale! :)

Musicomane.

ape said...

jazzer: secondo l'industria del calcio (Matarrese) un morto non serve a fermare la grande macchina del clcio: io fermerei soprattutto loro, lassù in cima che vogliono guadagnarci passando anche sopra i morti.

musicomane: il cricket mi affascina e credo che altri sport farebbero le stesso effetto sulle menti degli italiani, se li trasmettessero....qui c'è il monopolio socio-economico del calcio.

max said...

beh abolirlo forse è un po' drastico... almeno lasciamo libera la partita a calcetto con gli amici.
mi chiedo solo una cosa: 10 anni fa qua a genova i milanisti hanno uccisco un ragazzo, Claudio Spagnolo detto Spagna, e non è cambiato niente.... due settimane fa è stato ucciso il dirigente di una squadra e non si è fatto niente... ora perchè è morto un poliziotto bisogna cambiare.... sono d'accordo è giusto cambiare... però non ero meglio farlo quando era stato assassinato Spagna? è un po' come quando muore un militare all'estero, immediatamente un funerale di stato e l'italia che piange.... cade un muratore da u impalcatura e nessuno ci pensa... non stavano forse entrambi lavorando? no è vero il militare guadagnava 6/10 volte tanto.... scusa lo sfogo di un obiettore amareggiato dall'ipocrisia militarista che assale l'italia....