Wednesday, 4 October, 2006

da astralla con sussurri di poesia:

i 5 sensi
pensate a quanto rilevanti siano nelle sensazioni che recepiamo.
a quanti usi ne possiamo fare per comunicare al mondo ciò che vogliamo.
eccoli…

vista: di un canarino a becco giallo mangiucchiare lattuga verde
olfatto: di una torta alle mele cotogne, profumata di cannella e spolverata di zucchero a velo.
tatto: della carezza del tuo ragazzo che lentamente sfiora il tuo sguardo
udito: di una melodia di james taylor suonata da un vecchio grammofono
gusto: del paté al fegato della mamma, profumato di salvia e spalmato su una fetta calda di bruschetta di pane.

pensate alle molteplici differenze.
e come, ognuno scelga dentro sè il senso più influente.
provate a metterli in ordine, da quelli più importanti a quelli che influiscono di meno.
e poi magari raccontate qui l’ordine delle cose non scritte

ecco la mia lista:
olfatto: se fossi cieca, gli odori sarebbero la mia guida. i profumi e le essenze la mia strada.
gusto: la curiosità di assaggiare adatta la mia mente ad esperienze multiple, extra-sensoriali.
udito: ascoltare gli altri ti rende partecipe delle altrui sensazioni, si impara e si attribuisce il giusto peso alle esperienza quotidiane.
tatto: si prende atto delle rotondità, delle curve e delle rugosità della materia.
vista: vedere non è importante; sentire e percepire è la cosa importante.

a voi la scelta

.

18 comments:

LaCuocaRossa said...

ape come si vede che sei innammorata...quando si è innammorati uno vede i colori più colorati, i sapori più saproiti i profumi più porpfumati etc...

polly said...

Ciao Ape,
solo un saluto velocissimo... purtroppo il lavoro mi chiama!

ape said...

cuoca: si vede proprio tanto???

polly: grazie cara..non ti arà male tutto sto lavoro??!!

rutger said...

si vede anche di notte a km di distanza cara mia...

Astralla said...

Grande cara, proprio così speravo fosse assorbito il mess del mio post!
Un abbraccio a colori!

Anonymous said...

udito: sento
olfatto: il profumo
tatto: di un bacio
gusto: dolce
vista: e invisibile


i 5 sensi vanno usati insieme. così la vedo io. Chi sente ma non vuole vedere, chi tocca ma non sente, chi gusta ma con il naso tappato... questi si autocastrano. viva l'amore con il sapore!!!!

se faccio incazzare qualcuno anche su questo blog avvertitemi così mi tolgo subito dai piedi. ciao ape.

ape said...

rutger:uffi,non voglio fare la ragazzina romantica con gli occhi a cuoricino!!


astralla: sono felice abbia fatto bene i compiti..però sto MEME potremmo anche passarlo tra i blog..??!!

lostupido:con una tale disquisizione, non farai mai incazzare nessuno.
Il problema dei blog è che non si può far capire l'espressione del volto con una semplice faccina. Alcuni commenti potrebbero risultare irritanti, quando invece sono stati fatti in buona fede.

Per ciò che concerne il tuo post: ti dico che sono d'accordo con te.
Però, prendendo i 5 sensi singolarmente, si abbinano dei colori,suoni e odori che insieme non verrebbe fatto...
(come mi sono spiegata??)

Anonymous said...

più o meno ho capito! :D
ed è vero altrimenti non si spiegherebbe come persone che perdono l'uso di uno dei sensi sbiluppino maggiormente gli altri. forse è perchè usandoli spesso insieme dimentichiamo quanto valgano singolarmente. quindi c'è del buono del brutto in tutte le cose.
ah, che saggezza... io e te insieme potremmo allevare un cavaliere jedi! anche se non so cosa sia di preciso un cavaliere jedi ahhaahha

ciao

ape said...

forse la saggezza è l'unica qualità la cui "troppezza non stroppia"!!

uno jedi? si potrebbe provare..a trovarne in giro...!

rutger said...

APE....why not???

rutger said...

APE....why not???

Ale said...

e cosa c'è di male nella ragazzina con gli occhi a cuoricino? ;)

Per quanto riguarda i sensi: una volta ateatro ci fecero camminare per la stanza per 1 ora con gli occhi chiusi. E' stato impressionante sentire come si ampliassero a dismisura tatto e udito per compensare il fatto di non avere la vista. Mi fa venire ancora i brividi se ci penso :)

Buona giornata :D

ape said...

rutger e ale: no agli occhi a cuoricino perchè, secondo la mia visione dell'amore,farebbero trasparire la leggerezza e la suerficialità...sarà che prima d'ora non mi ero mai innamorata ed ora vorrei vivere tutto al di sopra ogni cellula sensibile, qls di maturo e concreto.
IO, per personalità, non sono concreta: vorrei dimostrare il contrare...ecco perchè aborro gli occhi a cuoricino,sebbene mi piacciano!

Ale: anche al laboratorio teatrale del liceo facevo prove simili...dopo 10 min di occhi chiusi, non mi sentivo più in equilibrio!

incantevoleCreamy said...

tatto perle cose vicine vista per quelle lontane...se proprio devo eliminare gli altri
buonaserata!

Astralla said...

Ciao Ape!
E' la prima volta che ti innamori davvero? Allora godi dell'amore e di ogni sua parte. Ma armati di pazienza per affrontare la qutidianità rendendola sempre nuova! In bocca al lupo! ;)

ape said...

incantevole: non devi eliminare alcunchè..solo prendere ciascun senso singolarmente!

astralla: eh, l'amore!! credo che la cosa difficile sia proprio quella: non cadere nella costante quotidianità della realtà.

Anonymous said...

IO SENZA VISTA SAREI PERSA. SAREI UN AGO NEL PAGLIAIO, UN'OCA NEL POLLAIO, SPAESATA ED INFELICE.
BICE

ape said...

sì però pensa a qnt sarebbe formativo per un giorno, capire la ciecità?!

i ciechi vedono meglio di noi le sfumature umane.