Wednesday 6 September 2006

come si può odiare una persona? come si può nutrire verso di lei sentimenti di profonda riprovazione..è un sentimento brutto l'odio...è un sentimento detestabile...è un sentimento abominevole..l'odio ha mosso i nervi di molti..ha causate guerre e generato lacerazioni e ferite perdurate negli anni...eppure ancora esiste..io odio..io odio e non me ne vanto..eppure disdegno questa passione negativa..la aborrisco e la anniento con la mente ma per quella persona non riesco ad essere me stessa..non riesco a mettere in pratica gli insegnmenti dell'India..non riesco ad escogitare uno stratagemma per vivere meglio quel rapporto che mi fa star male e che sembra non volersi colmare...io vorrei fare qualcosa, ma sembra sia più forte di me..mi sento incatenata e prigioniera di un rancore così grande che mi fa scrivere e piangere la notte...ed ora mi trovo a servire la persona odiata..non faccio la vittima e nemmeno vorrei apparire la ragazzina viziata che ottiene sempre tutto col broncio...non mi piacciono i visi lunghi e tristi...vorrei che per mio cugino sia un matrimonio da non dimenticare..spero sia l'unico e con la persona che ama e che io odio..però vorrei che avesse cambiata idea prima...avrei voluto che avesse capito in tempo la semplice superficialità della donna a cui ha chiesto di stargli accanto per tutta la vita...insomma..bensì..seppure..ebbene...è così e non posso farci nulla.
.

15 comments:

Zion said...

Beh dai, non te le devi sposare tu...

cmq tuo cugino può ricevere tutto il tuo affetto anche senza che tu debba interagire per forza con lei. :)

Ah, a proposito..."sei stata scelta".
Se vuoi giocare anche tu, vieni sul mio blog!

Zion

ape said...

provvederò presto zion..

concordo, ma la rabbia ed il rancore non mi fanno ragionare come dovrei.

rutger1976 said...

L'odio è il piacere più duraturo; gli uomini amano in fretta, ma odiano con calma. (George Gordon Byron)

ape said...

rutger: il problema è che l'accumulo di amore non ha effetti, l'accumulo di odio porta alla vendetta...e quando ci si vendica, non si scelgono mezzi termini nè mezze strade...dritti all'obiettivo senza guardare in faccia niente e nessuno.

Tengo a precisare: in genere non sono vendicativa.

Piggio said...

umm non va bene così
devo chiamarti.

Ma di la verità
cosa ci hai messo nelle tartine del rinfresco (oltre al caviale)?

ape said...

il mio era un semplice sfogo..non mi aspetto che mi capiate, perchè ciò vorrebbe dire entrare nella mia mente e capire i rapporti tra un neurone e l'altro...

thnt's it!

Anonymous said...

elimina, combatti l'odio..

Bice

Anonymous said...

Ciao Apetta e buona giornata!
Non odiare é difficile, personalmente nemmeno io ci riesco: comunque già il fatto di provarci secondo me ti fa grande onore... riuscirci é una cosa complicata.
Alla fine credo che abbia ragione Zion: concentrati su di lui, e quello che puoi dargli, lei e la sua superficialità mandale a fare un giro ;)

ps. si si, ci sono, e vi osservo: sono un GF buono :)

Baebs

ape said...

Bice: come non è facile raggiungere la felicità così non è facile eliminare l'odio...altre volte l'odio non si vuole annulare...sembra una spinta centripeta che ti mangia e divora nel tuo orgoglio.

Baebs: sì che ti controllo!

Il problema è che io non ci sto provando...sembra fregarmi poco provare a dare un'altra chance a chi credo non se la meriterebbe nè saprebbe sfruttarla e beneficiarne.

Piggio said...

ape io non credo che tua nuora abbia bisogno una seconda possibilità!

ape said...

Piggio: è raro per me dare seconde chances...in pochi se le meritano...se ne dovessi dare di nuove a sta stronzetta,sarebbe per l'affetto che nutro per mio cugino..that's it

topozozo said...

> semplice superficialità

Uhm, detta così non è poi così negativa. Immagino ci sia dell'altro, nei commenti hai già rincarato la dose, però detta così non suona affatto offensiva.

C'è chi trascorre inutilmente tutta la propria esistenza cercando la "donna della propria vita", "l'anima gemella", una fonte di sentimento profondo e intenso e autentico, non solo trucco, vestiti, capricci. E non trova. E se un giorno crede d'aver trovato poi s'accorge d'essersi sbagliato.

Ben venga dunque una generosa dose di "semplice superficalità", amara ma leggera, possibilmente ben proporzionata. Può darsi che tuo cugino ne sia felice, o almeno riesca a sembrarlo (spesso è più che sufficiente).

ape said...

Topozozo

ed infatti ciò che non è bene secondo me è bene per mio cugino..abbiamo canoni e criteri di scelta diversi, diverse esperienze di vita e diverse basi di partenza..ciò non toglie che io non possa comprendere e concepire la sua scelta...

Purtroppo LEI non è cultura e nemmeno curiosità intellettuale..non è attiva e nemmeno scaltra...per mio cugino, che forse si accontenta, è tutto ciò..

non capisco chi dei due (io e lui intendo) non capisce cosa...chi esclude e elude le peculiarità di un rapporto che si appresta a diventare duraturo o meglio ancor perenne!

Andrea (sdl) said...

L'odio non dovrebbe manco esistere. Per me l'odio, quello vero, è ai limiti dell'amore. solo negativo.
Perchè odiare? perchè augurare del male a qualcuno? l'unica cosa di cui siamo certi è il nostro dolore, allora perchè, consci che piantarsi un martello sul dito fa male, vogliamo piantarlo sul dito altrui?

questa è la domanda ape :)

Andrea (sdl)

ape said...

il problema andrea è che dal primo giorno ci siamo piantate il martello sul dito:contemporaneamente e reciprocamente.

la guerra è iniziata e devo farmi finanziare dagli americani che se ne intendono.