Monday 27 February 2006

si chiudono i XX giochi olimpici invernali..Torino chiude le porte alla manifestazione bianca..si spegne il bracere olimpionico, si ammaina la bandiera dei 5 cerchi, si canta per ben due volte l inno italiano, si vedono le lacrime di commozione di Giorgio Di Centa, assistiamo alla hola di Montezemolo, sentiamo i fischi al Signor B in tribuna seguito dal suo fedelissimo amico Signor L...
manifestazione baldanzosa, allegra, festosa, gli eroi rientrano con le medaglie al collo, si scherza, ci si muove disordinatamente...che la festa continui nei nostri cuori..
Torino ed i torinesi prima di tutti, hanno dimostrata la beltade, la bontà, la passione degli italiani,il cuore rosso pulsante della ns civilità,di un popolo così allegro, convinto e cordiale...
bilanci: gli atleti sono memorabili, dal primo all'ultimo, dal pattinaggio allo sci alpino, dal free style all'hokey,dalla combinanta nordica allo sci di fondo..tutti sorrisi da portare nel cuore.
---000---
ora viene il bello: orfani dei giochi olimpici torniamo al tram tram quotidiano...anzi,ora che ci penso, inizia la kermesse di sanremo...non credo ci siano grandi attese, da Panariello cosa dovremmo aspettarci?il palcoscenico mondiale lo abbiamo conquistato con Torino 2006, speriamo lui non ci faccia piombare in basso con i suoi scatch da dementi...ma come già letto in altri blog, la differenza la fa l'auditel: quindi se fa 8 mln di spettatori, LORO son contenti...non importa che davanti alla tv ci siano stati solo scoiattoli.
---000---
da oggi ho 26 anni..ieri li ho iniziati, oggi li continuo..ho tempo un anno per abituarmici...
vorrei porre l'attenzione sulla frase scritta ieri sul blog: non ho sbagliato a scrivere per due capoversi la stessa identica cosa...affermo e nego la preoccupazione di avere 26 anni come se per me fossero comunque sempre pochi..
avere 26 anni non mi spaventa...e nemmeno averne 30 o oltre..per carità...e non ritengo affatto che a 35 anni la vita subisca un "calo" vitale....in questa settimana di preparativi ho riflettuto sul numero 26...la mia forma mentis sta cambiando, la mia mente ormai biologicamente lanciata agli "enta" mi pilota verso diverse concezioni di vita, di rapporti e considerazioni..sento di aver scalato un altro gradino...in questo sta la mia preoccupazione.

4 comments:

Pie® said...

Olimpiadi bellissime, davvero. Torino si è confermata una grandissima città. Poi amo la neve e quest'anno ne hanno vista tantssima.
Dalle olimpiadi a sanremo. Che baratro. Per fortuna ho la pay tv e non sono costretto a subire la depressione dei palinsesti concorrenti. Perchè sanremo non lo guardo. Nemmeno sotto tortura.
Sull'ultimo punto: non è la vita che ha un calo, ma il fisico. Calo surrogabile solo dalla forza di volontà.

ape said...

allora non dovrei aver problemi per quanto riguarda il calo fisico.

per sanremo: cambio canale, ma niente pay tv quindi niente alternative decenti e vincenti...dovrei attrezzarmi o ingegnarmi.

Pie® said...

Resta sempre valida l'opzione di lasciare spenta la scatola magica...

ape said...

se la scatola fosse veramente "maGGica" avrebbe l'intelligenza di cancellare la feccia che c'è all'interno.

lasciarla spenta? eureka!