Saturday 28 January 2006



Ingredienti
180 gr di burro, 250 gr di farina, 120 gr di zucchero, 1 e ¼ lt di latte, 2 tuorli d'uovo, poche gocce di estratto di limone, 1 e ½ cucchiaio di lievito in polvere, 12 formine da 'muffins'.


Preparazione
Ungete le formine da muffins e scaldate il forno a calore moderato (190º C). Tagliate il burro a pezzi, ponetelo in una ciotola a bagnomaria, e mescolate fino a ridurlo in crema, ma che non sia sciolto. Togliete la ciotola dal fuoco e poco alla volta versatevi mescolando la farina e lo zucchero. Fate intiepidire il latte e versatevi mescolando i tuorli d'uovo e l'estratto di limone. Versate il miscuglio a base di latte nel composto con la farina, aggiungete il lievito in polvere e battete per 10 min con una frusta. Dividete l'impasto che metterete nelle formine (dovrebbero essere circa 12). Fate cuocere nel forno pre-riscaldato per 30-35 min o finchè i muffins siano sodi e dorati.
Conclusioni
ammesso e non concesso che io sia in grado di preparare qst delizia, ma QNT SON BUONI!! la preparazione e la foto non saranno al pari di quelle di fiordizucca e proseliti (anche perchè l'ho presa da internet), ma la bontà rimane..
Come la Madeleine di Proust , quando mangio i muffins mi vengono in mente episodi di vita vissuta, ricordi infantili, gusti e aromi del latte e caffè prima di andare a s(q)uola...la merenda del pomeriggio dopo il compito in classe..
Anche coloro che non hanno letto Proust conoscono probabilmente l'episodio iniziale di Alla ricerca del tempo perduto, nel libro Dalla parte di Swann. Qui il ragazzino assapora una tazza di the nella quale è inzuppato un dolce molto particolare, "corto e gonfio", dice che si chiama "madeleine". Quest'esperienza, che è del tutto insignificante, lo porta in uno stato di felicità e quasi di estasi che tenta di comprendere. Cerca di far questo gustandone una seconda sorsata, ma in quel momento la sensazione si arresta. Il ragazzino si pone di nuovo delle domande sulla sua sensazione. Mi sembra il percorso di ogni esperienza di scrittura: tentare di passare dalla sensazione alla parola e trovare il significato della sensazione.

9 comments:

Elisa said...

Ciao ape, volevo solo comunicarti che gli advertisements coprono gran parte di cio' che scrivi ed impediscono di leggere...io li toglierei tanto difficilmente vedrai qualche soldo.

Ciao,

Elisa

ape said...

dici che risulta difficile leggere??!!sta pagina sta diventando una "zuzzumaia" di pubblicità e banner...provo altri gg e poi tolgo baracche e burattini..
grazie cmq

ape said...

non ho aspettato..grazie per il consiglio..

Gourmet said...

Mi sono fermata un attimo..giusto per profumare un pò il tuo blog con il mio zenzero!!!
Mi informo sulle vongoline e ti fò sapere!!!
a presto apetta!!
Sandra

Elisa said...

Ape, avrei tanto voluto leggere la tua ricetta, ma guarda un po' come vedo il tuo blog?
http://flickr.com/photo_zoom.gne?id=92344095&size=o

mezzo verde e mezzo bianco, ma quello e` il minimo, appena si carica la pagina vedo il bg bianco e la ricetta completa, ma poi questa viene subito coperta dagli advertisements, coem ti dicevo...

Io uso Firefox su Linux, ma in genere Firefox rispetta tutti gli standard del W3C se magari e` il template a farti questi scherzetti.

Ciaooo!

ape said...

a me si configura bene...non capisco, forse perchè nn ci capisco, perchè la pubbl faccia sta confusione...in mattinata risolvo...

Anonymous said...

aro, il nuovu look del tuo blog è una figata!!!brava besos

Graziella said...

Adesso si che è tutto chiaro. Brava Apetta ora si che riesco a leggerti. Grazie delle tue visite ricambierò senz'altro!

fiordizucca said...

molto piú carino questo template ape :) brava!