Tuesday, 8 November, 2005

cum grano salis

Una novità all’orizzonte nella mia vita….anzi, nella vita di una persona che fa parte della mia vita…la mia amica laureanda/laureata germana è stata contattata per iniziare un tirocinio presso il ministero delle finanze…congratulazioni e felicitazioni per la nuova vita che sta per intraprendere…forse dovrei parlare “di vita” perché, se nn erro, la vita da universitario rappresenta solo una vita parallela a quella cronologica e lavorativa…a 19 anni si sceglie se lavorare o rimandare il lavoro di 5/6 anni…io ho scelto di rimandare lavoro, esami e laurea…ma dovrei darmi da fare…verificare fonti inattendibili di informazioni, capire cosa mi prospetta il mercato per le mie capacità, capire cosa c’è  da fare, se c’è da fare…mi dicono essere una giungla là fuori.. e forse ho talmente preso alla lettera qst avvertimento che il mio istinto mi ha intimato di fermarmi a guardare, o forse dovrei dire,a sperare…
Qui le cose si fanno sempre più difficili,  soprattutto se si barcolla tra il fare e il nn fare…ieri sera ho avuto prova dell’ennesimo atteggiamento a cui sono soggetta da qnd sn nata: tendo a rimandare  anche le mie priorità…ieri sera al corso ho avuto il classico atteggiamento da “speriamo nn mi chiami perché nn ho studiato”…a cui al liceo si aggiungeva “prof mi giustifico”…ieri nn ero né a scuola né avevo di fronte a me un professore, fatto è che alla domanda di come si ottenesse la retribuzione oraria, io nn ho saputo rispondere…cose che capitano???? forse, ma dovevo saperlo..il corso si basa su quello…ed  io nn ho studiato…eppure mi piaceva la meteria…credo di riuscire a immagazzinare tutto ed invece ….N.B. non è mai semplice come sembra