Friday 30 November 2007

no!

....arriva un momento nella vita in cui nella testa scocca un pensiero "oddio, sto ragionando come fanno i miei!!!"...e lì niente c'è da fare, perché il bello è fatto e nulla rimane da cambiare, se non controllarsi di più nelle situazioni in cui il cervello galoppa verso ragionamenti e lidi lontani...

Tuesday 27 November 2007

COOP.

...non sono di compagnia in questo periodo, ma devo proprio ammettere di cominciare a rientrare in quella categoria di lavoratrici sottopagate delle cooperative rosse..
ho diversi progetti in mente e tante cose che devo realizzare a breve per non perdere il ritmo acquisito e fatto mio in queste ultime tre settimane...tanto per un assaggiare il gusto dolce delle buone sensazioni, un corso di fotografia musicale: sono ignorante di qualunque cosa riguardi le pellicole, ma dopo le tenebre c'è la luce...in più la tesi sui beni culturali mi sta spronando come non riusciva a fare nessuno da un anno a questa parte...in più ho scoperto che il bubba (sassofonista) ha suonato con flavio boltro, lo stesso (bubba) che verrà a suonare al matrimonio di mia cugina il prossimo 30 agosto...in più il 18 dicembre sarò parte integrante della scelta del vestito di nozze della suddetta cugina...in più ho recuperato la parentela di un cugino sempre malato d'amore e di passione...

nel mondo ne stanno succedendo di ogni e per ora riesco a rimanere informata dei fatti visto che mi sento tutti i radiogiornali nei miei auto-spostamenti...

Saturday 24 November 2007

saxophone

...fare merenda con delle minuscole ciambelline di cereali al miele è qualcosa di parzialmente deprimente,ma non avendo altro a casa mi sono dovuta accontentare...però tutto assume un'altra connotazione se me le mangio con un saxophone che mi ritma la masticazione e rende tutto più eccitante (se mai ci fosse qualcosa di eccitante nell'ingurgitare ciambelline al miele, oltretutto di una marca cooperativa)...

i giorni passano ed io mi spennico sempre più spesso a dichiarare che lavoro, mentre il mio volontariato altro non è che leggero sfruttamento retribuito...c'è però da dire che le persone che mi sono intorno nel volontariato quotidiano sono coscienti e rispettosi della mia scelta...

si lavora con ogni tipo di persona e soggetto, da studiare e di cui parlottare mentre si aspetta il cliente successivo alla biglietteria o in aula didattica...i bambini, debbo dire, sono i nostri migliori clienti, soprattutto quelli che stanno a sentire cosa diciamo e seguono pedissequamente i nostri gesti...gli adulti, alle volte, sono peggio dei giovani ancora in fase di crescita e maturazione, sono quelli che dando il cattivo esempio, poi a squarciagola si lamentano con gli alunni che non seguono le regole...è così e va così, ma certe volte si rimane allibiti di fronte a certe storte del sistema educativo scolastico che vede una statua marmorea di bacco stesa da restaurare, come un bacco dormiente!

Wednesday 21 November 2007

BIANCO!

"Sì, effettivamente. C'è. Il capello bianco. C'è. Il capello bianco c'è. Dev'essere spuntato durante la notte. Minimizzi, ti sforzi di prenderla con ironia. Certe volte funziona. Dipende. Rimane comunque da stabilire come regolarsi ora che è successo. Nel mio caso, però, la dinamica è diversa. Niente risveglio, niente specchio, niente soprassalto alla scoperta del singolo capello bianco né tentazione di strapparlo via..."

tratto da "Memorie di un giovane vecchio"
Alajmo Roberto


...ebbene sì, non mi hanno ancora accreditato il primo stipendio che ho già il primo capello bianco...una scoperta fortuita, non fatta da me, ma da chi riesce a guardarmi la cute senza farsi scoprire...ed è così che questa mattina alla fermata dell'autobus una mia amica (ormai declassata a semplice conoscente) se ne esce con la solita frase "uh guarda, anche tu un capello bianco..!"...sono le 22 della sera ed ho superato il colpo, ma sento quel capello pesare come un macigno sulla mia cute nera corvina, è come se mi facesse male e tirasse più degli altri...è possibile che la forza di gravità agisca diversamente sui punti del corpo?

Sunday 18 November 2007

onorevoli colleghi

...e così accade che, quando si hanno tante cose da raccontare, non si riesce a dire nulla e si demolisce ogni possibilità di spiegazione...effettivamente ci sarebbero una marea di cose da dire e supporre sul nuovo lavoro, accompagnate da illusioni e allusioni che vorrei evitare, ma qui per qui non ho il grillo di raccontare, ma non per scaramanzia, ma perché vorrei trovare l'estro giusto per intavolare certi ragionamenti e trovare l'approccio ideale ed il lato liscio della situazione...

la cena con i "colleghi" è andata benone...il gruppo di 20 persone rappresentava il campione perfetto di una società caratterizzata da estrosi, egocentrici, introversi, garbati e intellettuali alla ricerca del sé...non mi sono ancora inglobata nella popolazione tipo della cooperativa per cui lavoro, ma spero di farlo presto e senza distrazioni...per ora mi godo le prime giornate al centro visite, nell'attesa che qualche turista venga per farmi sperimentare l'uso della biglietteria, con la speranza che il mio sederino possa un giorno ballare la samba...

Thursday 15 November 2007

lab.

....oggi è stato il turno dei laboratori didattici...mi vien da dire finalmente, visto che sono due settimane che ne sentiamo parlare nelle 8 hs consecutive di formazione...
oggi, dicevo, laboratorio alla pinacoteca con il relativo incontro di bambini/ragazzi non troppo agitati e nemmeno maleducati di seconda media.
tra gli "fico, strafico, fichissimo", classifiche delle canzoni di avril lavigne e scarpe sportive, anche qualche sorriso ed una bella lezione di umanità da un bambino non udente che ha colorato la sua prospettiva della "Città ideale" con uno spirito ed una dolcezza che non ha pari...non che mi sia commossa né impietosita, ma il pollice verso che mi ha mostrato non appena terminato il lavoro, mi ha aperto il cuore...

unico neo: trovo vergognoso non supportare con insegnante di sostegno i bambini malati di dislessia...c'era una ragazza stamani che ha dato piena dimostrazione della sua sensibilità artistica, minata ohimè da un problema che deve assolutamente essere risolto nei primi anni di vita...

Saturday 10 November 2007

Kairòs

....dopo 27 anni mi sono inserita nel mondo del lavoro...da una settimana lavoro con la Kairòs, una cooperativa che cerca di divulgare ed istruire le menti alla cultura, al rispetto e all'importanza di ciò che ci sta intorno...il mio è semplice servizio civile senza obbiettare nulla, bensì seguendo direttive stabilite dalla punta della piramide, ma il gruppo di lavoro in cui mi sono inserita mi sembra alquanto attivo, stimolante per noi giovani che non sappiamo quanto tempo ci vuole per portare i bambini al museo.
la mia sede sarà a Carsulae, parco archeologico sulla strada consolare Flaminia...dovrò coadiuvare la responsabile nella visita del sito archeologico e nella gestione dei bambini che arriveranno per i progetti didattici o semplicemente fare un ticket ridotto ai giovani olandesi...e se mai volessero essere accompagnati, in 45 min potrei guidarli, l'importante non facciano domande difficili.


non so se sarà mai il mio lavoro, ma mi piacerebbe rendermi utile nello sfruttare le risorse del territorio, magari proprio con mostre fotografiche e cartoline che mi piacciono tanto..
per ora inizio, poi si vedrà.

Wednesday 7 November 2007

nessuno tocchi Caino

....forse in passato si sarebbe parlato di "ondata di violenza", ma quella che sta investendo l' italia in questi giorni trattasi di alta marea che si ripete a cicli continui..
ho vissuto 6 anni a perugia e mai avrei pensato che oltre a droga e prostituzione, si sarebbe distinta per un delitto orribilis come quello avvenuto lo scorso 2novembre...niente rumeni in questo caso, ma solo 3 persone annoiate forse dal divertimento schietto...l'americanina è venuta a delinquere in italia ed ha trovato chi la potesse ben coinvolgere in questo giro perverso a luci rosse nelle notti perugine..
tutto questo avviene nei giorni in cui la Bonino ha depositato la risoluzione per una moratoria mondiale sulla pena di morte alle Nazioni Unite...si dice nessuno tocchi Caino, ma come non dare una leggera schiaffeggiata a chi si macchia di simili reati? a chi se la prende con una donna dopo lo shopping serale?

chissà cosa avrebbe detto il buon Enzo Biagi?

Monday 5 November 2007

le tradizioni di famiglia

Ogni maggio, i borghi di Itieli, Sant'Urbano e San Faustino, riaffermano la devozione ai rispettivi Patroni, San Nicolò, San Michele Arcangelo, Sant'Eurosia, con la processione delle"'ndusse", una delle manifestazioni popolari tra le più suggestive del circondario narnese.
L' ndussa è una fiaccola realizzata artigianalmente dagli abitanti ed è un bastone alla cui sommità sono posti pezzi di pino fatti seccare per poi farli bruciare bene, e verrà portata a spalla dai fedeli in onore del Santo...la processione avviene intorno "u censu" (la collinetta del borgo) per fare una breve sosta davanti alla cappellina della Madonna e ripartire al canto de "Al cielo Al cielo Al cielo, andrò a vederla un dì" intonata da Mircare, il musichiere di Itieli...

alla bellezza di tanto fumo, fiaccole in mezzo al bosco alle 10 della sera, si aggiunge la delizia per il palato: a fine processione infatti si distribuiscono le ciambelle con "l'anisi"(all'anice) di cui tutta la folla va ghiotta tanto da intavolare un'allegra conversazione condita di vino rosso e puccino di ciambella...
zia lina, così le racconta:

"Anche gli uomini aiutano davanti al forno, perché il forno è faticoso, è caldo. Ci vuole l'aiuto di tutti - l'olio deve essere quello buono, tanto, tanti anici, li scegliamo buoni e li mettiamo a bagno col vino. Quando la pasta è bella lievita, allora attacchi a spianalle, c'è una callara bella grossa a bollire perché noi prima le lessiamo, se no vengono dure. Chi le spiana, chi le mette nel callaro a lessare, chi nel forno, chi le tira fuori, siamo sempre tanta gente a lavorare. Si parla, si ride, se ne dicono di tutte le qualità e ci piace tanto di fare la festa ".


..devo essere sincera: essendo papà del paese e contribuendo economicamente alla buona riuscita della festa, cerco di prendere almeno 3 ciambelle, per congelarne una: inzuppata nel caffè e latte sono il massimo della bontà.

Saturday 3 November 2007

soul vaccination

...avete una ricorrenza da festeggiare, noi abbiamo la band!
...avete un matrimonio da celebrare, noi sappiamo come ravvivarlo!
...avete feste di laurea rimandate per mancanza di ritmo, noi abbiamo il ritmo!

sì perchè da poco tempo ho scoperto una band che sembra meritarsi il plauso di tutto il centro italia e confine... i suoi antenati sono i Blues Brothers, le loro note cercano di arruffianarsi grandi e bambini per una musica che sale fino all'anima tra un sax ed un electric bass...un' allegoria di suoni studiata nei minimi particolari con un'unica missione: diffondere il verbo della musica soul...

sì è vero, conosco un membro del gruppo, ma questa è un'altra storia...

Friday 2 November 2007

peeerò

...e proprio in base al principio secondo cui la felicità è fatta di piccoli momenti, anche la risoluzione di un'equazione statistica fa star bene...un sussulto breve ma intenso che mi fa dire "bhè, peeeerò..!!"

un pensiero...così...tanto per...